Regolamento

Regolamento Interno

YCMSV

 

Art. 1 – Il presente regolamento previsto dall’Art. dello Statuto Sociale, predisposto dal Consiglio Direttivo a norma dell’art 15 lettera “I” dello Statuto dello YCMSV impegna ogni Socio alla sua osservanza per il miglior andamento della vita dei Club.

Art. 2 – Il C.D., a norma dell’Art. 15 lettera “I” dello Statuto,ha facoltà di apportare varianti al regolamento ogni qualvolta ne ravvisi l’opportunità.Tali variantinonavranno effetto immediato e verranno sotto- poste all’approvazione della prima Assemblea Generale Ordinaria.

Art. 3 – l Soci possono proporre al C.D. eventuali varianti al regolamento inviando per iscritto il testo degli articoli di cui chiedono la modifica e le relative motivazioni.

Art. 4 – l Soci sono tenuti allo scrupoloso rispetto del regolamento nella lettera e nello spirito, mantenendo un comportamento consono al prestigio del Club.

Art. 5 – l locali, gli impianti ed i servizi del Club sono di norma riservati ai Soci. Pertanto la facoltà di invitare Ospiti è regolamentata da successive disposizioni.

Art. 6 – Il Club non ha responsabilità alcuna per eventuali infortuni o danni di qualsiasi natura che possano riportare i Soci ed i loro Ospiti nel frequentare la sede o nello svolgere attività sociale e sportiva.

Art. 7 – l Soci sono tenuti alla massima cura e rispetto dei patrimonio sociale in ogni sua compo- nente. l Soci responsabili di danni arrecati al patrimonio, oltre ad essere passibili di provvedi- menti disciplinari, sono tenuti al risarcimento.

Art. 8- Il C.D. eserciterà la sorveglianza sul patrimonio sociale e sul rispetto dei presente regola- mento attraverso una o più persone all’uopo delegate. Queste saranno autorizzate a richiamare i Soci inadempienti all’osservanza delle norme regolamentari.

Art. 9 – Il personale dipendente del Club è responsabile dei funzionamento dei servizi ed è dispo- nibile nell’interesse collettivo, non dei singoli Soci. Nei rapporti col personale i Soci sono tenuti ad un comportamento riguardoso. Ogni lamentela, osservazione o richiamo nei confronti dei personale deve essere riferita al C.D. od alla Segretaria, non direttamente al personale stesso.

lSoci

Art. 1O – l Soci debbono collaborare affinché la vita del Club si svolga con ordine ed armonia in ogni settore, nel rispetto delle norme statutarie e regolamentari. In ogni momento dipresenza in sede il Socio deve aver cura che il suo comportamento e le sue attività non siano di nocumento

ad altri Soci.

Art. 11 – l Socinuovi ammessi secondo la procedura prevista dello Statuto sono invi-tati ad osservare la consuetudine della presentazione spontanea aimembri dei C.D. ed ai consoci.

Art. 1 2 – Tutti i Soci sono tenuti:
a) Ad effettuare puntualmente i pagamenti dovuti per quote sociali, contributi, servizi od altre

cause;

b) Ad astenersi dal frequentare la sede se non in regola con il pagamento delle quote associati- ve;

c) A dare sollecita comunicazione alla Segreteria di ogni variazione di indirizzo o di recapito telefonico;

d) Ad esibire la tessera sociale a richiesta del personale addetto al ricevimento all’ingresso del Club.

Art. 13 – l locali, i servizi e gli impianti del Club sono disponibili negli orari stabiliti dal C.D. l Soci sono pregati di evitare pressioni sul personale per modifiche occasionali degli orari stabiliti. Eventuali proposte di varianti degli orari dovranno essere inoltrate al C.D. tramite la Segreteria. Il gioco delle carte è limitato strettamente alla zona ad esso adibita, all’interno della Sede Sociale.

Art. 14- Nella sede sociale non possono essere introdotti cani o animali di alcun genere nonché biciclette, motorini, od altri mezzi di trasporto, salvo quelli previsti per i disabili.

Art. 15 – l Soci ed i loro Ospiti per la frequenza in sede sono tenuti ad un abbigliamento intonato al decoro dei Club. E’ vietato circolare in costume da bagno .

Art. 16 – l Soci sono invitati ad evitare discussioni di carattere politico o religioso nell’ambito del Club, cosi come a non trattare operazioni commerciali o professionali in
genere.

Art. 17 – l Soci non possono richiedere l’uso privato dei locali e servizi del Club per inviti, ricevimenti od altri eventi..

Art.18- Nessun Socio,salvo apposita autorizzazione deiC.D., può rilasciare alla stampa,radio, televisione od altro mezzo di pubblica informazione, dichiarazioni, commenti od immagini che riguardino la vita e l’attività delClub e dei suoi Soci.

Familiari

Art. 19 – Ai fini dei presente regolamento sono considerati Familiari dei Socio soltanto il Coniuge ed i Figli.

Art. 20 – l Figli dei Soci di età inferiore ai 12 anni possono frequentare la sede e debbono essere accompagnati dal Socio o da altro Familiare autorizzato alla frequenza in sede. E’ responsabilità del Socio evitare che i propri Figli disturbino altri Soci sotto qualsiasi forma.

Art. 21 – l Coniugi non Soci possono frequentare la sede sociale ed usare delle strutture e dei servizi con gli stessi diritti dei Socio, incluso quello di accompagnare Ospiti. Analoghe prerogati- ve, esclusa quella di invitare Ospiti, competono ai Figli dei Socio in età fra i 13 ed i 18 anni. Dopo tale età, il Figlio di Socio può frequentare la sede in qualità di Ospite.

Ospiti

Art. 22- Possono invitare Ospiti nella sede del Club soltanto i Soci in regolare posizione ammini- strativa ed i relativi Coniugi. l Soci che invitano sono garanti dei rispettivi Ospiti, ne rispondono personalmente e sono tenuti ad esser presenti durante la permanenza dell’Ospite in sede.

Art. 23 – l Soci ospitanti sono tenuti a registrare nell’apposito Libro Ospiti, in maniera leggibile, il nome dell’Ospite, la data dell’invito e la propria firma. Non è consentito invitare persone radiate o sospese, anche temporaneamente, dal Club nonché candidati Soci non accettati ed ex Soci decadutiper morosità.

l Soci ospitanti sono tenuti a corrispondere al Club l’eventuale quota stabilita dal C.D. per ciascun Ospite. Il versamento di tali quote verrà richiesto al termine di ogni serata dove è previsto un pagamento.

Art. 24 – Durante la permanenza di Ospiti nella sede, il Socio invitante dovrà aver cura dei loro rispetto delle norme regolamentari. Si raccomanda ai Soci di presentare i loro Ospiti ai membri dei C.D. presenti in sede.

Art. 25 – Lo stesso Ospite non potrà essere invitato al Club per più di 5 volte nel corso della stes- sa stagione, anche se invitato da Soci diversi. La limitazione non vale nei mesi autunno invernali secondo scadenze che verranno precisate di anno in anno dal C.D.

Art. 26 – l Soci di Club nautici italiani e stranieri nonché gli Ufficiali della Marina Militare di pas- saggio a San Vincenzo possono chiedere di frequentare la sede sociale durante la foro permanenza, in qualità di Ospiti. La domanda,presentata in Segreteria, deve essere approvata dal Presidente

Tali Ospiti dovranno esibire la propria tessera sociale o il documento di appartenenza alla Marina Militare.

Art. 27- l Soci di Club nautici italiani e stranieri con i quali sia stabilito l’accordo di reciprocità possono frequentare la sede con diritti analoghi a quelli dei Soci. Sono tenuti a presentare la propria tessera sociale e verranno iscritti nel libro Ospiti registrando quale presentatore il Club di appartenenza.

Informazioni per l Soci

Art. 28 – Le comunicazioni generali ai Soci verranno trasmesse per poste ai recapiti personali oppure mediante affissione nel quadro dell’atrio ingresso oppure ancora mediante messaggio nel casellario alfabetico predisposto al banco ricevimento.In tale casellario verrà anche deposta la corrispondenza personale indirizzata ai Soci, oppure attraverso mail.

Art. 29 – La sede dispone di servizio WIFI che potrà essere usato dai Soci gratuitamente Art.30 –

In apposita bacheca del Club verranno esposti :
a) L’elenco aggiornato dei Soci;
b) La composizione del C.D.;
c) Ogni recente comunicazione di interesse generale;

Non possono essere affisse al quadro comunicazioni private per Soci o da parte di Soci.

Art. 31 – Il personale in servizio al banco ricevimento è responsabile dell’accesso in sede dei Soci e loro Ospiti, secondo le norme in vigore. l Soci sono pregati di esibire, su richiesta, la tes- sera sociale e di attenersi alle procedure previste per l’invito di Ospiti. Il personale è a disposizio- ne dei Soci per ogni informazione riguardante la sede, i servizi ed in generale il Marina di San Vincenzo

Ristorazione
Art. 32 – La sede dispone di un bar la cui gestione è affidata ad apposita organizzazione. La frequenza al bar è riservata ai Soci e loro Ospiti.

Art. 33 – L’orario di apertura dei bar è stabilito dal C.D. e viene esposto nel quadro comunicazioni. li servizio bar è effettuato, in determinati periodi stabiliti.

Art. 34 Le consumazioni al bar e ristorante possono essere pagate direttamente oppure adde- bitate nel relativo conto firmato dal

Socio.
Art. 36 – Non è consentito presentarsi al servizio bar in costume da bagno.

Art. 37 – Eventuali reclami, osservazioni o proposte sul servizio bar debbono essere presentate nell’apposito libro reclami direttamente alla segreteria

Attività sportiva

Art. 38 – L’attività sportiva dei Club viene programmata e controllata dal C.D. in stretto collega- mento con la segreteria e con la Direzione dei Marina. Il programma di tale attività sarà inqua- drato nei calendari nazionali ed internazionali e verrà comunicato ai Soci, possibilmente all’inizio di stagione.

Art. 39 – In occasione delle principali manifestazioni sportive è gradito il concorso di tutti i Soci per la migliore riuscita. In particolare i Soci potranno dichiarare la loro disponibilità:

a) A far parte di Comitati di regata,di Giurie e Commissioni specifiche;

b) A offrire ospitalità ai membri esterni dei vari Comitati, alla stampa ed ai partecipanti stessi alla manifestazione;

c) A svolgere con le proprie imbarcazioni assistenza per le operazioni di partenza ed arrivo;

d) Ad agevolare con assistenza a terra ed in mare la stampa ed i fotografi addetti alla manife- stazione;

Art. 40 – Durante lo svolgimento di manifestazioni sportive, potrà essere autorizzato l’uso della sede sociale ai regatanti, ai Comitati, alla stampa addetta. Una o più saletta della sede potrà essere riservata all’uso dei predetti Comitati o alla stampa.

Art. 41 –
Gli equipaggi partecipanti a manifestazioni agonistiche potranno essere considerati Ospiti del Club durante i giorni
dell’evento purchè indossino un
abbigliamento decoroso ed in linea con
quanto previsto dal presente
regolamento.

Art. 42 – l Soci che intendano prender parte a regate o ad altre manifestazioni agonistiche a nome del Club sono pregati di dame comunicazione al C.D.

Art. 43 – l premi vinti da Soci in regate e competizioni cui abbiano preso parte come rappresen- tanti del Club dovranno essere conservati nella sede ed esposti nell’apposita bacheca.

Divisa sociale

Art. 44 – La divisa sociale è costituita da con guidoncino dal Club.La divisa sociale deve essere indossata quando il Socio rappresenta ufficialmente il Club in manifestazioni di varia natura.

Art. 45- Presso la segreteria sono disponibili vari indumenti con riproduzione deiguidone socia- le: cravatte, magliette, foulard, cappelli, giacche a vento.
L’uso di tali oggetti è del tutto libero.